Governo mette in guardia sulla potenziale paura del diabete

Published on: Mar 25 2012 by admin

L’esposizione a dipingere additivi, pesticidi, gasolio e prodotti chimici presenti nella plastica contrassegnati dal nuovo studio come fattori di rischio di obesità nei paesi sviluppati.

Studio co-autore Prof. Miquel Porta della University of North Carolina ha detto chimici di tutti i giorni possono costituire un pericolo grande salute in caso di contaminanti ambienti della vita quotidiana, esortando i politici a garantire la minima esposizione a sostanze chimiche nocive. Le donne incinte ei bambini sono più a rischio di sviluppare diabete e obesità, rispetto ad altri, ha ammonito.

Il rapporto Chem Trust, scritto dal prof Porta e colleghi Kyungpook National University, ha lanciato l’allarme dopo aver valutato 240 articoli di ricerca che trattano con l’uso di sostanze chimiche comuni che agiscono come perturbatori ormonali.

Oltre a causare il diabete e problemi legati alla gravidanza, le sostanze chimiche indisciplinati può anche portare a un aumento di peso a lungo termine, osserva il rapporto, aggiungendo che le sostanze chimiche possono interferire con sano appetito di un individuo e il meccanismo di combustione dei grassi.

Facendo eco alla preoccupazione di Prof Porta, direttore di CHEM Trust Elizabeth Salter Verde ha detto: “Se l’esposizione a sostanze chimiche di perturbare l’ormone ci sta programmando di essere grassi, è giunto il momento che la politica sanitaria pubblica tenga conto della scienza d’avanguardia.”

Relatore il, Chem Trust sta sollecitando il governo del Regno Unito per celebrare sostanze ormonali che perturbano in oggetti di uso quotidiano, in modo che possano essere sostituiti con sani sostituti, la signora Verde informato, indicando che l’obesità può essere affrontata utilizzando pratiche di vita più sicure.

Filed under: Salute Uomo

Sorry, the comment form is closed at this time.

Sorry, the comment form is closed at this time.