dovremmo essere preoccupati per l’influenza durante le Olimpiadi?

Published on: Apr 12 2012 by admin

Un recente rapporto ha sollevato preoccupazioni circa il rischio di una epidemia di influenza potenziale durante le Olimpiadi di Londra la prossima estate. Gli analisti che hanno condotto il rapporto, Maplecroft, ha sostenuto che la densità delle città del Regno Unito insieme con i numeri di un significativo aumento di visitatori durante le Olimpiadi ha significato un aumento del rischio di un’epidemia, che dicono è già elevata.

Per quanto riguarda quanto questo effettivamente sembra, la Health Protection Agency non ha tardato a parlare contro la relazione, affermando che essi “hanno fatto il [loro] opinione e [che] non credo che ci sia un rischio”. Parlando per la HPA, il dottor Brian McCloskey anche fatto il punto alla BBC che il Regno Unito ospita festival ogni anno, come Glastonbury, che provocano centinaia di migliaia di persone a trascorrere alcuni giorni densamente imballati insieme e che questo non è mai stato un motivo di preoccupazione, anche durante l’epidemia H1N1 nel 2009. Al contrario, i aumento del numero di visitatori che la relazione solleva come una preoccupazione non sarà così densamente imballati per una cosa del genere la stessa quantità di tempo.

La HPA sta facendo il punto valido che, se l’epidemia di influenza suina non ha causato problemi durante un evento in cui un gran numero di persone hanno trascorso alcuni giorni nelle immediate vicinanze continuo, non c’è ragione di credere che il virus influenzale potrebbe causare seri problemi durante il le Olimpiadi.

Secondo il rapporto da Maplecroft, non ci sono solo cattive notizie: la Gran Bretagna è anche considerato uno dei primi 10 paesi in termini di capacità di resistere a una tale epidemia. Il Dipartimento della Salute hanno confermato che un certo numero di piani di emergenza in atto, compresi quelli per un’epidemia di influenza, e come tale sembra che ci sia ben poche ragioni di essere preoccupati. Né il Ministero della Sanità, né la Health Protection Agency hanno ancora rilasciato alcuna forma di consulenza sanitario ufficiale per le Olimpiadi, e il senso comune suggerisce che farebbe questo se ci fosse un rischio significativo.

Così si dovrebbe lasciare che le preoccupazioni circa la piaga influenza il vostro godimento delle Olimpiadi? La risposta sensata sembra essere no. Tuttavia, se si sa che si cade all’interno di un gruppo che si ritiene essere di maggiore rischio per l’influenza, per esempio se si dispone di una particolare patologia, o in stato di gravidanza, si potrebbe desiderare di parlare con il vostro medico per sapere se ci sono eventuali altre iniziative si dovrebbero adottare per garantire che siano protetti.

Per saperne di più sul virus influenzale e che cosa potete fare per trattare o prevenire l’influenza, si può visitare la nostra pagina influenza

Filed under: Influenza

Sorry, the comment form is closed at this time.

Sorry, the comment form is closed at this time.