di memoria significativamente influenzato dal fumo, studio dimostra

Published on: Mar 15 2012 by admin

Un nuovo studio che impiega un vero e proprio test di memoria del mondo ha dimostrato che chi fuma ricorda significativamente inferiore rispetto a coloro che non fumano o che hanno smettere di fumare.

Lo studio, che ha avuto luogo presso Northumbria University, ha coinvolto i partecipanti settanta età compresa tra i 18 ei 25 anni, con una miscela di fumatori, ex fumatori e non fumatori. I partecipanti sono stati sottoposti un tour del campus dell’Università Northumbria, dopo di che i ricercatori hanno valutato la loro capacità di ricordare particolari pre-determinati dettagli, come la banda avrebbe dovuto giocare a Union dello studente. I risultati hanno dimostrato che i fumatori hanno la capacità di richiamo più debole solo il 59% di attività. Questo è rispetto alle ex-fumatori che ricordavano con precisione il 74% e le persone che non avevano mai fumato, che ricordava l’81% dei dettagli.

Questi risultati hanno dimostrato che non solo il fumo ha un reale effetto sulla memoria di tutti i giorni, ma anche che coloro che smettono di fumare sono in grado di ripristinare i livelli di richiamo a livelli simili a quelli che non hanno mai fumato. Questo è un altro in una lunga lista di incentivi per i fumatori da considerare quando si cerca di smettere di fumare con successo.

Gli autori principali dello studio, il dottor Tom e il dottor Heffernan Terence O’Neill, ha detto in un comunicato che “è importante capire non solo le conseguenze del fumo sulla salute, ma quali effetti potrebbe avere sulla vostra funzione cognitiva quotidiana – di cui memoria prospettica è un ottimo esempio. “Hanno indicato che il team di ricerca intende portare avanti la ricerca, esaminando quanto la mano di secondo impatto e il fumo passivo può avere sulle funzioni cognitive.

Filed under: Smettere di fumare

Sorry, the comment form is closed at this time.

Sorry, the comment form is closed at this time.